Ipse Dixit #1

maxresdefaultAll’interno di questa nuova rubrica voglio prendere in analisi alcune delle strofe che sono saltate fuori dai miei “pezzi” rap preferiti. Non posso non iniziare il primo appuntamento con la canzone che più ascolto in assoluto: Nè cura nè luogo-Marracash feat Salmo. Per farvi rendere l’idea di quanto io sia legato a questo pezzo vi basti pensare che la frase del ritornello me la sono anche fatta tatuare. Più che una semplice canzone, per me, è sempre un viaggio piacevole e profondo. Ma non perdiamoci in chiacchiere ed iniziamo con l’analizzare alcune barre di Salmo, per poi passare a quelle di Marracash.

SALMO

“Se avessi blin blin avrei un posto frate, ma Dio sta all’ultimo piano ha le porte blin-date!”  

Chiaro riferimento ad una Chiesa che “apre le porte del paradiso” più per volere del denaro che divino. 

“Dio pensa nel genio, sogna nel poeta e dorme tra gli infami”

La seconda citazione sta a spiegare la posizione del rapper nei confronti dell’altro aspetto della religione: Dio. Secondo la mia opinione Salmo crede che Dio, da parte di chi ricopre cariche ecclesiastiche, sia accostato a diverse figure illustri della società quali il genio ed il poeta. Facendo ciò agli occhi dei fedeli Dio consolida la sua figura di divinità, appunto. Salmo però vuole aggiungere ciò che non viene mai detto, che Dio dorme tra gli infami, ossia che viene usata la figura divina come una maschera capace di far guadagnare, a chi la indossa, la fiducia di chiunque e di spianare all’impostore la strada per truffare il malcapitato in questione. Io aggiungerei, vi dicono nulla 8×1000 e altre associazioni varie? Shhhh, io non ho detto niente!

“Come una madre campa sette figli, sette figli non campano una madre”

C’è altro da aggiungere? Non credo.

MARRACASH

“Dov’è questo potere dell’amore se poi è l’amore per il potere che consuma le persone?”

Marracash ristabilisce le gerarchie tra amore e potere. Capisce, a malincuore, che non è il primo a possedere il secondo, ma l’opposto. Perchè le persone sono mosse più dalla brama di potere che dalla voglia di amare i loro simili.

“Non c’è cura nè luogo, quindi resta e combatti”

Eccola, la frase della mia vita. Quella che avevo detto di essermi tatuato. Come avrei potuto non farlo? C’è tutta una filosofia di vita in pochi caratteri. Un monito che spinge sempre a lottare e non arrendersi dinanzi alle difficoltà della vita, perchè tanto non c’è cura (una soluzione) nè luogo (un posto dove fuggire).

“In un mondo in cui la parola non serve a niente è normale annuire ad un altro sapendo che mente”

A mio giudizio sta ad esprimere che chi è uomo di parola agisce direttamente e lascia le chiacchiere agli inetti e gli inconcludenti. 

Owlemon.

Annunci

One thought on “Ipse Dixit #1

  1. Funny, no ӭdoubts  were raised before he started, they popped up only after he made the decision. Outsourcing the ‘war’ to the French? We fired like 120 tomahawks, they fired two.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...