BACK AGAIN.

506566-star-tumblr-background

“Alcuni mesi sono trascorsi dalle ultime cose che ho scritto. Ho attraversato un sonno dell’intelletto […] Non sono esistito, ho vissuto senza pensare. Oggi, all’ improvviso, sono tornato a ciò che sono o sogno di essere. E’ stato un momento di grande stanchezza, dopo un lavoro senza particolare importanza. Ho poggiato la testa contro le mie mani, con i gomiti appoggiati all’alto tavolo inclinato. E, ad occhi chiusi, mi sono ritrovato.”

“Il libro dell’inquietudine” di Bernardo Soares*

[Fernando Pessoa]

“Un sonno dell’intelletto” .. non c’è modo migliore per definire la mia assenza.

Attraversiamo tutti un momento in cui ci chiediamo chi siamo e cosa ne faremo della nostra vita. Un momento che ci concediamo per pensare alle cose giuste e a quelle sbagliate, che poi per me non c’è differenza. Una cosa se si vuole la si fa, giusta o sbagliata che sia.

Smettiamo di pensare a cosa stiamo facendo al momento e  fantastichiamo sul futuro.   Tutti spaventati da quello che poi accadrà.

Mi terrorizza l’idea di ciò che succederà. Chiudo gli occhi, ci penso..Buio totale. Mi addormento, ma non dormo.. Continuo a pensarci.

Quella voglia di evadere dalla vita che tutti proviamo, porterebbe soltanto a farci sentire la mancanza di ciò che è “nostro”.

I volti familiari, le strade che percorriamo tutti i giorni, i tetti delle case dei vicini.. ci appartengono. Vivere senza sarebbe complicato, non sarebbe vivere.

Allora cosa cambierà? Cos’è che davvero vogliamo?

Io non credo di avere ancora una risposta. Mi sento come se stessi costruendo un muro, ogni mattone è una mia decisione. Pezzo dopo pezzo, scelta dopo scelta, faccia dopo faccia. Che ne sarà di me, dipende solo da me.

Tutto ciò che voglio mi sprona a intraprendere delle strade e indipendentemente dal fatto che il sentiero mi porterà ad ottenere ciò che desidero, tutto ciò che vedrò lascerà in me un qualcosa. Un pezzo che costruirà la mia vita.

Le persone possono anche dubitare di me, non mi sono mai fidata di nessuno. Nessuno dà niente in cambio di niente, quindi non vi aspettate sostegno.

“Voi dov’eravate quando il buio era di giorno,

il muro tutto intorno

ed il futuro mi aveva levato il sonno?

Ora mi date supporto, ma non ne ho bisogno!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...